Frigo fai da te: costruire un minifrigo a casa propria

(Last Updated On: Aprile 13, 2020)

Il video di 10 minuti che vi abbiamo appena proposto, illustra in modo chiaro com’è possibile realizzare a casa propria un mini frigo, e quali sono gli attrezzi ed i materiali necessari allo spopo.

Spesso, le cose che si fanno a casa propria possono essere anche altrettanto valide di quelle che si acquistano nei negozi. A volte anche meglio, nel senso che è possibile creare delle cose che sono personalizzate in relazione alle proprie esigenze.

Ma non solo questo: infatti il dilettarsi col fai da te è anche un’ottima occasione per imparare cose nuove, per dare sfogo alla propria creatività ed alla propria manualità, soprattutto se si ha un po’ di tempo libero.

Illustreremo ora quali sono i materiali e gli attrezzi che ci servono per realizzare un mini frigo fai da te.

I materiali ed i componenti che ci servono sono,

  • un modulo Peltier: modulo che potrete anche acquistare qui;
  • pochi (3-5) pannelli in polistirolo spessi circa 2 cm:
    • pannelli che potrete recuperare da qualche imballo o qualche cartone che sicuramente già avete in cantina,
    • pannelli di polistirolo che altrimenti potrete comprare anche su Amazon;
  • un paio di stuzzicadenti, che sicuramente già avrete a casa casa vostra!;
  • una batteria di 12 V,
  • oppure un alimentatore 200 Volt AC – 12 Volt DC;
  • un nastro da imballo;
  • dei pezzettini di legno; che potete recuperare da una qualche cassetta di legno, di quelle che si trovano al supermercato o al mercato;
  • della colla vinilica;
  • un vecchio coperchio di plastica: va benissimo il coperchio di una confezione di gelato;
  • una carta plasticata per il rivestimento: va benissimo la carta per i pacchi regali, se plastificata ancora meglio.

L’attrezzatura necessaria è costituita da,

  • una pistola incollatrice e dei bastonici di colla;
  • un taglierino;
  • un paio di forbici;
  • un saldatore elettrico per bucare la plastica e fare dei solchi sul polistirolo: in alternativa bastano anche un cacciavite ed un fornello con cui scaldargli la punta.

In questo caso ovviamente, più che di una soluzione volta a risparmiare sul costo di un frigo portatile commerciale che può essere acquistato a partire da poche decine di euro, si tratta di un  vero e proprio “lavoro”per gli amanti del fai da te.

Si tratta anche di un modo per (ad esempio) insegnare ai nostri  figli come funzionano i frigoriferi: con l’unica accortezza di fare attenzione che non si facciano male con la corrente elettrica, le colle ed il saldatore (o il fornello).

Co-fondatore, editor di freddoportatile.com. Ingegnere meccanico appassionato di campeggio e montagna.

Compare items
  • Total (0)
Compare